Crea sito

Su per Monteviasco / Sport senza barriere – Buona la prima

Centodiciotto iscritti si sono contesi la prima edizione della Su per Monteviasco – Sport senza Barriere, cronoscalata promossa da Unimpresa Sport.

Una manifestazione con finalità solidali

Gli skyrunner, perlopiù iscritti al circuito Grand Prix 2020, hanno dovuto affrontare la salita al borgo di Monteviasco lungo la gradonata (1400 gradini) avente inizio presso la stazione della funivia a Ponte di Piero.

Ricordiamo che da quasi due anni, questi gradoni di terra e pietra sono l’unico collegamento con il borgo montano, che è rimasto isolato a causa della mancanza operativa della funivia. 

A tal proposito la manifestazione ha avuto anche un risvolto solidale, che ha permesso di raccogliere 750 euro consegnati al sindaco di Curiglia con Monteviasco, Nora Sahnane, destinati alla manutenzione dell’unica via di collegamento tra Curiglia e la sua piccola frazione d’altura.

Molteni ancora superlativo

Nella classifica maschile, dopo il secondo posto ottenuto nella Chrono San Martino, è Giuseppe Molteni a farla da padrone. Il portacolori dell’ Atletica Desio ha infatti messo tutti in riga con il tempo di 15’40”, anticipando di 2 soli secondi Paredi Simone. Il rappresentante dell’Atletica Pidaggia ha infatti chiuso la propria prova con il tempo di 15’42”.

Terza piazza per Alessandro Losa (Bognanco, 17’04”).

Ilaria Bianchi è sempre la mamma volante

Ilaria Bianchi (La recastello radici group) ha messo il secondo sigillo su due prove disputate del Grand Prix, chiudendo la propria cronoscalata in 18’18”.

L’olgiatese ha preceduto Elena Soffia (Maratoneti Cassano Magnago), che ha scalato i 450 metri di dislivello in 19’27”.

Il terzo gradino del podio femminile è invece stato occupato da Ombretta Bellorini dell’Atletica 3V, che ha chiuso il km e mezzo di gara in 21’14”, anticipando di 2″ Teresa Zanini dell’Atletica Verbano.

(Visited 153 times, 1 visits today)